Cybersecurity

RAVBg64.exe vuole usare Skype: è normale o è un virus?

05 Aprile 2016

Stai avviando Skype come hai fatto centinaia di volte, ma questa volta ti esce un messaggio inquietante: “RAVBg64.exe vuole usare Skype”.
Il messaggio è quello riprodotto qui sotto.



 
Che fare? Chi è questo che vuole usare Skype?
E’ saggio (=sicuro) accettare questa richiesta?
 
Iniziamo con il dire che RAVBg64.exe è un software della Realtek e la sigla sta per Realtek Audio-Video Background process (64 Bit).
Si tratta di un driver audio ad alta definizione che si mette fra il sistema operativo e  il dispositivo audio del computer.
Quindi di per sé è un processo buono, che dovrebbe migliorare la qualità audio di Skype.
Per capire però se si tratta proprio del processo originale o di un virus devi accertarti che il tuo computer possieda effettivamente dell’hardware audio di Realtek.
Fortunatamente è un’operazione abbastanza agevole.
Occorre:

  • mandare in esecuzione il programma System Information (msinfo);
  • andare alla voce Componenti;
  • scegliere Periferica audio;
  • verificare che sia effettivamente una scheda Realtek.



 

Se è così puoi dare con tranquillità l’accesso al tuo Skype, in caso contrario dovresti come minimo insospettirti.
Per sapere, anche in futuro, quali sono i processi e i file che vengono eseguiti sul tuo PC ti consiglio il sito www.file.net che ti spiega ogni file a cosa corrisponde.

In questo caso particolare per RAVBg64.exe la pagina da consultare è  www.file.net/process/ravbg64.exe.html

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.