Secure Browser Avira: la strategia

09 Dicembre 2015

Quali sono le strategie avanzate che Avira utilizza per la creazione di un browser facile da usare, sicuro e che rispetti la privacy? In questo post ne scopriremo alcune.



 
Il cloud
È stata aggiunta la funzione cloud alla scansione dei file, e la qualità di rilevamento dei file dannosi è aumentata notevolmente.

Sul client c’è infatti un rilevamento del comportamento, una sorta di pre-selezione. Se il file è sospetto, viene chiesto al server cloud se il file è già noto.
Se non lo è:

  • Il file viene caricato nel server.
  • Qui ci sono diversi moduli di rilevamento che non possono essere implementati sui PC degli utenti (un grande database, sandbox per la classificazione dei comportamenti, ecc. ). Il file viene quindi scansionato e classificato.
  • Il database viene aggiornato.
  • L'utente è protetto.

Protezione avanzata
Il processo di costruzione verrà costantemente migliorato. Esistono opzioni chiamate Position Independent Executable (PIE), Fortify Source, ecc. che dovremmo abilitare. Sarà necessario controllare che non vengano disabilitate per sbaglio, che siano abilitate su tutte le piattaforme e che non rallentino il browser.
 
Maggiori informazioni sulla strategia Avira sono disponibili sul blog di Avira.

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.