Risorse

Backup, DR e business continuity
Scritto da Claudio Panerai
Come ripristinare Active Directory con BackupAssist
03 Dicembre 2014

Active Directory dipende dai file di sistema di Windows Server e il suo ripristino avviene dunque nell'ambito di quello che è chiamato "ripristino dello stato di sistema". Questo articolo spiega come proteggere Active Directory mediante un backup BackupAssist System Protection e un ripristino dello stato di sistema di Windows. Il backup di Active Directory BackupAssist System Protection crea l'immagine di backup dei volumi selezionati. Questo tipo di backup bare-metal è una componente critica di qualsiasi soluzione di backup e dovrebbe essere eseguito regolarmente in modo da poter assicurare il ripristino del server in caso di necessità. Questa immagine di backup contiene tutti i file di sistema e di Active Directory necessari a effettuare un ripristino dello stato di sistema. E' possibile selezionare solamente alcuni dati presenti nel volume mediante il menu Manage backup job. Questa opzione non è consigliata, dal momento che l'unico modo per garantire che tutti i dati necessari allo stato di sistema siano inclusi nel backup è quello di eseguire il backup del volume completo. Non c'è invece bisogno di effettuare il backup del volume a ogni backup poichè, una volta creato un backup completo, System Protection esegue la copia di sicurezza solamente dei dati che sono cambiati nel frattempo. Per creare il backup System Protection: selezionare il tab BackupAssist Backup. System Protection. Nella schermata di scelta indicare Backup the Entire System. Tra i vari dati selezionati c'è anche la voce Critical Volumes. Questo assicura l'inclusione nel backup dei dati dello stato di sistema richiesti da Active Directory. Procedere con gli altri passaggi per creare il job di backup.

Backup, DR e business continuity
Scritto da Claudio Panerai
La verifica dei backup con BackupAssist 8
27 Agosto 2014

Terminato un job di backup di tipo File Protection, File Archiving o System Protection, BackupAssist verifica il backup appena eseguito. Questa procedura di controllo è implementata di default per i backup standard. La verifica del backup esegue determinate azioni allo scopo di simulare un ripristino: accesso alla destinazione del backup; controllo dell'integrità del catalogo del backup; apertura e lettura di un campione dei file di backup. Se si vuole che tutti i file del backup siano verificati, occorre abilitare l'opzione Full usando il menu Manage job. Sottolineo che la verifica dei backup è un processo automatico per il test dei backup. Un ripristino manuale è l'unico modo per condurre il test completo di un backup, e ripristini manuali periodici dovrebbero essere parte di qualsiasi soluzione di backup. Verifica dei backup delle applicazioni server Le applicazioni server usano file e database, spesso di grandi dimensioni, e richiedono un processo di verifica apposito. Sono disponibili le seguenti verifiche di backup applicativi: verifica dei backup di Exchange Server: la verifica di un backup di Exchange Server accede alla destinazione del backup, apre il file EDB di Exchange ed esegue un controllo della coerenza dei dati; verifica dei backup di Hyper-V Server: la verifica di un backup di Hyper-V controlla l'integrità dei VHD di ogni guest e relativi dati, e prova a eseguire il mount dei VHD. Entrambi i test sono abilitati di default e possono essere disabilitati attraverso il menu Manage.

Backup, DR e business continuity
Scritto da Claudio Panerai
Far andare BackupAssist 10 volte più veloce
04 Giugno 2014

Chi si occupa di backup avrà sentito nominare il termine Microsoft Volume Shadow Copy Service, in breve VSS. E magari sa anche che VSS gira in background nel corso dell'esecuzione di un backup. Molti tecnici si fermano qui, ma se si vogliono personalizzare i propri backup o si incontrano problemi con VSS vale la pena saperne di più. Illustriamo più in dettaglio il Virtual Shadow Copy Service Quale problema di backup risolve VSS? I processi di backup, a seconda del tipo e della quantità di dati, possono richiedere molto tempo. Questo è un problema poichè i dati coinvolti possono modificarsi nel frattempo, e a volte anche parecchio. Ciò significa che il backup contiene dati riferiti a momenti di tempo differenti: in altre parole, non è coerente. Se infatti un file che viene backuppato subisce delle modifiche durante il processo, cosa conterrà il backup? Questa incongruenza provoca problemi di coerenza delle informazioni, specialmente nel caso di dati applicativi come database che cambiano continuamente. VSS risolve il problema dell'incoerenza dei dati creando e mantenendo una copia (snapshot) di un determinato istante temporale del volume sottoposto a backup; a questo punto il job può eseguire la copia di questo snapshot. VSS può creare snapshot con due livelli di coerenza: coerenza a livello di crash: viene creata la copia snapshot del volume selezionato. Questa copia non contiene dati in corso di modifica o presenti in memoria, pertanto alcuni possono mancare o essere incoerenti. Coerenza a livello di applicazione: l'applicazione sottoposta a backup controlla i propri file presenti nella copia snapshot per accertarsi che siano corretti. Per esempio, la copia snapshot comprende le informazioni residenti in memoria e le transazioni di database non ancora completate in modo da essere più precisa e coerente.

Tieniti aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere gli aggiornamenti di Achab