Cybersecurity

Tanti programmi antivirus in esecuzione? Meglio installarne solo uno

29 Giugno 2016

Hai sempre pensato che un computer fosse più protetto avendo due programmi antivirus in esecuzione allo stesso momento? In realtà uno è meglio di due. Una delle lamentele più frequenti che riceve il supporto di Avira è che da un giorno all’altro l’antivirus ha smesso di effettuare la scansione.

In questi casi, dopo aver comunicato con il cliente, si scopre che il problema è spesso sempre lo stesso: ci sono due o più antivirus installati sullo stesso computer.
 


 

Se utilizzi due o più programmi antivirus allo stesso tempo potresti creare dei problemi per il tuo PC e per la tua sicurezza.
I software antivirus sono piuttosto complessi e hanno numerosi componenti che possono interferire tra di loro poiché un antivirus può bloccare un componente dell’altro antivirus.
In base a come funziona la quarantena, un file che è stato messo in quarantena dal primo antivirus può essere individuato dal secondo antivirus anche se non è più una minaccia. Oppure un antivirus cerca di bloccare un file mentre l’altro antivirus cerca di metterlo in quarantena, il risultato è un grosso numero di errori. Quel che è peggio però è che potrebbero non individuare una minaccia, infatti se un antivirus apre un file per scansionarlo, l’altro antivirus potrebbe non leggerlo. Quindi se il primo antivirus non individua il virus, il secondo antivirus non ha nemmeno avuto la possibilità di vedere quel file e valutarne il pericolo.
Devi inoltre tenere a mente che due antivirus avranno bisogno del doppio delle risorse, ovvero più RAM, specialmente in fase di scansione o durante operazioni di sicurezza.  In sostanza il tuo computer sarà più lento.
Quando si parla di antivirus, meno significa di più.
 
(Tratto dal blog di Avira)

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.

Tag

antivirus

Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.