Soluzioni tecniche

Trasformare Windows 8 in Windows 7

10 Gennaio 2013

È il terrore di tutti quelli che si affacciano a Windows 8: l'interfaccia Metro.
"Come?! Con Windows 8 non ho più il desktop? E io come lavoro?".
Lo so, avete ragione e me lo sono chiesto anche io.
La nuova a colorata interfaccia Metro di Windows 8 sembra fatta per tablet e telefonini, ma non per uno che il pc… lo deve usare per davvero.
Tutti a dire subito peste e corna del nuovo sistema operativo e della decisione di togliere il desktop da Windows 8.
In realtà il desktop esiste eccome. È semplicemente diventato un'App, ossia un programma come gli altri.
Nell'interfaccia iniziale di Metro infatti troverete una mattonella (icona gigante) con scritto "desktop".
Ecco, quello è il caro vecchio desktop. Visto che c'è ancora?

E se vogliamo far partire il pc direttamente con il desktop, saltando l'interfaccia utente Metro?
"Non si può!", è la risposta ufficiale.
Ma io vi darò la risposta ufficiosa: si può e vi spiego come fare.
Ci sono due metodi: uno facilissimo ma poco elegante, uno leggermente più complesso ma molto elegante.

Metodo facilissimo

All'interno della schermata principale di Metro avrete individuato la vostra mattonella del desktop.
Bene: spostatela in modo che diventi la mattonella che sta "in alto a sinistra", come illustrato nella figura qui sotto.

Metro
 
Fatto? Bene, la prossima volta che avviate Windows, quando comparirà la richiesta di inserimento password inserite la vostra password e poi tenete premuto il tasto "Invio" della tastiera…
Cosa succede? Per magia il pc parte direttamente con il vostro desktop!


Metodo elegante

Il metodo precedente richiede un'azione da parte vostra a ogni log-on, ossia che teniate premuto il tasto "Invio" per aggirare l'interfaccia Metro.
È un metodo che funziona, ma a me non piace.
Io voglio che Windows 8 capisca da solo che deve cambiare interfaccia utente e farmi partire direttamente con il desktop.
La sintesi estrema è che dobbiamo creare un automatismo tale per cui a ogni avvio Windows 8 esegua delle operazioni e mandi in esecuzione automatica il caro vecchio desktop.

Il primo passo consiste nel creare un file di testo con queste istruzioni:

[Shell]
Command=2
IconFile=Explorer.exe,3
[Taskbar]
Command=ToggleDesktop

Salvate il file di testo con un nome del tipo "VisualizzaDesktop.scf".

Trasformare Windows 8 in Windows 7

Successivamente occorre lanciare lo scheduler di Windows.
Per fare questa operazione occorre aprire la "Charm Bar" posizionando il mouse in alto a destra sullo schermo e cliccando sulla lente di ingrandimento (funzione "Cerca").
Qui digitate "pianificazione", quindi selezionate "Impostazioni" e scegliete "Pianifica attività".
Lanciato lo scheduler, cliccate su "Libreria Utilità…" nella colonna di sinistra; nella parte centrale in alto cliccate su una zona vuota con il tasto destro del mouse e scegliete "Crea nuova attività"; date un nome del tipo "LanciaDesktop", spostatevi quindi sul tab "Azioni", premete il pulsante "Nuova…": in corrispondenza di "Operazione" scegliete "Avvia programma", poi premete il pulsante "Sfoglia" fino a trovare il file che avete salvato prima.

Trasformare Windows 8 in Windows 7

Confermate con OK il file scelto e spostatevi sul tab "Attivazione" e premete "Nuovo".
Dal menù a tendina in alto scegliere "All'avvio", chiudete e confermate.

Trasformare Windows 8 in Windows 7

Dal prossimo riavvio, Windows 8 partirà direttamente con il desktop.
Provare per credere!

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (24)

Windows 8 fa davvero molto schifo. Per disperazione sono passato a Mac: dalla preistoria al futuro. Un altro mondo!

Vincenzo D'Onofrio,

Come si dice… de gustibus non dispoutandum est !
Personalmente dopo un primo imbarazzo iniziale io ora con Windows 8 mi trovo bene.

Claudio Panerai,

ciao ho fatto il programmino con il file di testo ma mi va molto lento quando si accende come posso ripristinare la versione precedente?

Daniele Gigi,

@gigi: non sono sicuro di aver capito la domanda. Siccome la soluzione con il file di testo lenta vuoi "anullare questa cosa del file di testo", giusto?
Se è così devi lanciare lo scheduler, esattamente come hai fatto per creare il programmino automatico, ed eliminare la schedulazione.

Claudio Panerai,

Ciao Emilio,

in realtà non è un desktop emulato. Si tratta in tutto e per tutto di funzioni interne di Windows 8 per cui non ci sono rallentamenti di sorta.
Ti diro’, il lavoro su un pc con 8 GB di RAM che ha 2 anni e mezzo di vita e Windows 8 va bene, non è lento e il mio ambiente desktop funziona benissmo.

Claudio Panerai,

Ottima notizia. Prima di poter passare devo però controllare la compatibilità delle applicazioni che uso.

Emilio Polenghi,

crea una macchina virtuale su win8 e installa win7, o xp, o linux o quello che ti pare: il software di emulazionione è vmware per win 8 e inferiori. io su xp ho fatto un pc emulato con win98 per un software, e su win 7 del portatile ho fatto un pc per XP. Con i pc di ora gira anche autocad in un emulato

Dan,

classicshell è cmq ottimo ho anche quello su un altro portatile con win7 e serve SOLO a far sembrare win8 come il 7 e il 7 come xp !!!

Dan,

Grazie per i suggerimenti Dan.
Diciamo ad ogni modo che usare una shell su Windows 8 per lavorare come su Windows 7 è un conto.
Avere bisogno di Windows 7 per problemi di compatibilità software è un altro conto.
I due argomenti sono diversi, anche se in alcuni casi il confine è labile.

Claudio Panerai,

grazie è stato molto utile e la spiegazione impeccabile!!!!

Ivano .,

Grazie degli impliciti complimenti, Ivano.
Mi fa piacere che l’articolo ti sia stato utile.

Claudio Panerai,

ho eseguito la procedura che hai descritto, ma sul mio computer non funziona, non va direttamente al desktop

Angelo,

E’ curioso che la procedura non funzioni, Anegelo.
Tuttavia, se si vuole ottenere il risultato di avere un’interfaccia da Windows 7 senza dannarsi a capire dove sta il problema, probabilmente la soluzione più veloce è quella di usare dei programmini gratuiti che fano tutto da soli, come per esempio http://www.classicshell.net/ .
Senza dimenticare che dovremmo essere alla vigilia di Windows 8.1 che promette, almeno in parte, un ritorno alla normalità.

Claudio Panerai,

francesco, io non ho windows 8, ma una soluzione c’è:
– Metti il collegamento al programma sul Desktop
– Tasto destro –> Proprietà
– Scheda "Compatibilità"
– Metti la spunta su "Esegui il programma in modalità compatibilità per…"
– Dal menù a discesa seleziona windows 7 e clicca OK.
Su Windows 7 è così per i sistemi operativi più vecchi, ma credo non sia cambiato nulla in windows 8.

Altermetax,

La soluzione di Altermetax può funzionare e vale la pena tentare.
Ma occorre capire che software doveva (deve) far girare il nostro amico.

Claudio Panerai,

ciao, cortesemente qualcuno sa dirmi come si disattiva la charm bar su windows 8.1? Ho provato la soluzione proposta dal blog windows (ossia attravero il registro) ho tolto i flag relativi agli angoli entrando dalle proprietà della barra desktop (attraverso la funzione esplorazione), ma niente compare imperterrita. E’ tremendamente fastidiosa. Grazie a chi potrà aiutarmi

francesco,

Personalmente non ho testato le chiavi di registro per disabilitare la Charm bar negli angoli.
Ho pero’ letto che basta poco per farla tornare in azione: programmi in esecuzione in primo piano, driver del touchpad dei portatili: evidentemente c’e’ qualcosa che la fa tornare in vita, se erano state seguite alla lettera le istruzioni.
Qui mi sembrano spiegate bene: http://www.askvg.com/how-to-disable-charms-bar-hint-in-windows-8/

Claudio Panerai,

ho bisogno del sistema operativo windows 7 mentre io lavoro con il nuovo, ossia l’8, ne ho bisogno perchè per un programma che devo installare mi richiede il 7. mi potrebbe dire se è possibile installarlo e come? Grazie

Francesco,

Francesco,

in generale diciamo che Windows 8 offre un buon supporto a tutti i programmi che girano su Windows 7.
Esistono pero’ categorie particolari (tipo Antivirus e backup) che possono essere incompatibili.
Il produttore del suo software cosa dice riguardo la compatibilità?

Claudio Panerai,

Buongiorno Adamo,
personalmente non conosco quel programmino, anche se visitando il sito web… promette bene.
Non ti nascondo pero’ che il mio post cercava di rendere "facile" la nuova interfaccia metro usando i soli strumenti forniti dal sistema operativo.
Ad ogni modo per lavorare bene vale tutto, per cui ben venga la tua segnalazione.

Claudio Panerai,

Un’operazione di indubbia utilità. Il mio uso del computer è per lavoro e non per giocare, quindi vedo la trasformazione del pc in un grosso smartphone come una follia. Visto che hai testato questa soluzione di ripristino del desktop, da un punto di vista di carico macchina e funzionalità, quale è il carico macchina di un desktop emulato ?

Emilio Polenghi,

Personalmente ritengo che la Charm Bar sia uno strumento utile anche dall’interno del desktop, in questo modo si ha il pieno controllo si tutte le funzioni del sistema operativo, alla vecchia maniera e alla nuova. Lavorando anche in sviluppo grafico sono rare le situazioni in cui mi intralcia.

Inoltre per avere anche il vecchio bottone start esiste il programma free ViStart.

Emilio Polenghi,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.