Email

Uno script per ordinare gli alias

01 Settembre 2014

Oggi vi proponiamo uno script per ordinare gli alias di MDaemon.
Perché dovrebbe interessarvi? Per 2 motivi.

Il primo è che l’ordinamento rende molto più semplice trovare ciò che si sta cercando.
Quando gli alias sono centinaia, la loro gestione dalla GUI di MDaemon non è comodissima.
Per risolvere si può aprire il file ALIAS.DAT, che è un semplice file di testo ed è il luogo in cui MDaemon gestisce gli alias.
Se padroneggiate questo file, padroneggerete gli alias. Se aprite questo file e gli alias non sono ordinati…in bocca al lupo, ci metterete non poco per trovare qualcosa.



Il secondo motivo è che esistono alias con caratteri jolly e alias “semplici”.
Se si lavora a mano sul file degli alias, è necessario stabilire la precedenza di interpretazione degli alias da parte di MDaemon.
Lo script di seguito risolve entrambi questi problemi, ordinando il file degli alias.

Lo script è stato testato, ma è necessario provarlo in un ambiente di test prima di metterlo in produzione.

@ECHO OFF
:MDSortAliases
C:
CD C:MDaemonApp
FIND “$LOCALDOMAIN$” < ALIAS.DAT > ALIAS-WILD1.BAK
FIND “*” < ALIAS.DAT > ALIAS-WILD2.BAK
FIND “*” /v < ALIAS.DAT | FIND “$LOCALDOMAIN$” /v /i> ALIAS-NONW.BAK
SORT < ALIAS-NONW.BAK > ALIAS.DAT
SORT < ALIAS-WILD1.BAK >> ALIAS.DAT
SORT < ALIAS-WILD2.BAK >> ALIAS.DAT
DEL alias-wild1.bak
DEL alias-wild2.bak
DEL alias-nonw.bak
echo. > alias.sem
 
Lo script ordina gli alias raggruppandoli in 3 categorie:

  • alias senza caratteri jolly;
  • alias $LOCALDOMAIN$;
  • alias con caratteri jolly.

Si può modificare l’ordine modificando il nome dei file nelle righe contenenti la parola SORT.
Suggeriamo di fare prima sempre un backup e di testare le modifiche.

Nota:
Questo script assume che MDaemon sia installato in c:mdaemon, se così non fosse è necessario modificare il percorso.
 

(Tratto da Everything MDaemon)
 
 

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.