Versione 9 ServicePack 2: Kerberos SSO, Active Directory e Mobile

14 Marzo 2014

La ServicePack 2 di PowerFolder 9 porta tre grandi novità

  1. Kerberos Single Sing-on per Client Windows
Distribuire e manutenere PowerFolder nelle grandi aziende non è mai stato così facile.
Con l’introduzione del login Kerberos sui client, gli utenti non devono più avere una password separata per il proprio client: PowerFolder può usare automaticamente l’account di accesso al computer.
 

  1. Active Directory
Da oggi con PowerFolder è possibile impostare la configurazione dei client utilizzando range di IP o usando i gruppi di Active Directory.
E’ possibile impostare le quote disco, i permessi e percorsi predefiniti per il backup dei dati, sempre basandosi sui gruppi di Active Directory.

  1. Mobile
La tanto attesa versione 9 del client per mobile è stata finalmente rilasciata.
Tre le novità maggiori per l’applicazione mobile.


  • Condivisione file tramite QR Code: facilissimo passare file e documenti a colleghi, amici e fornitori. Nessun indirizzo email o nome da inserire: il destinatario non deve nemmeno avere l'app di PowerFolder. Basta usare la funzione “Share via link” e il QR code viene visualizzato istantaneamente, pronto per essere scansionato (funziona anche per il client desktop e il portale web).
  • “Usa PowerFolder”. Si possono salvare attachment, foto, documenti e immagini direttamente in PowerFolder da qualsiasi altra app.

  • Usabilità: l’interfaccia utente è stata rivista e ridisegnata includendo nuove funzioni come la ricerca di documenti.

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.