Soluzioni tecniche

Windows 2012 R2: il Windows Component Store (WinSxS)

09 Ottobre 2014
Il Windows Component Store è l'archivio dei componenti di Windows così come è stato pensato da Windows Vista in poi.
Nei sistemi operativi precedenti, il sistema di librerie generava quello che in gergo veniva chiamato DLL Hell (ossia inferno delle librerie dinamiche).
Questo comportamento era causato dal fatto che un'applicazione poteva sovrascrivere una libreria, anche se questa era già presente in una versione diversa, addirittura successiva, corrompendo di fatto eventuali altre applicazioni che la usassero.


 
Sebbene il Component Store non debelli completamente questo problema (perché molte applicazioni usano ancora DLL standard), è cambiato l'approccio di fondo. 
Windows Vista ha introdotto il concetto di side-by-side assembly; anche queste sono librerie di risorse, ma con due migliorie fondamentali: la presenza di un manifest (ossia un file .xml che ne descrive precisamente i componenti e le strutture) e la versione come attributo primario della libreria stessa. 
 
In questo modo, nel Component Store (dislocato su file system nella cartella C:WindowsWinSxS, dove SxS sta per side-by-side) è possibile archiviare tutte le librerie usate da ogni applicazione compatibile installata sul computer, facendo coesistere versioni differenti usate da differenti gruppi di applicazioni.
 
Inoltre, il Component Store fornisce il supporto e le funzionalità necessari alla personalizzazione e all'aggiornamento del sistema operativo. 
 
Ecco alcuni esempi di quando vengono chiamate in causa le librerie del Component Store
  • Quando si usa Windows Update per installare nuove versioni dei componenti. 
  • Per abilitare e disabilitare funzionalità di sistema.
  • Per aggiungere ruoli o funzionalità usando il Server Manager.
  • Per aggiornare l'edizione di Windows.
  • Per il restore del sistema da corruzioni o quando l'avvio fallisce.
  • Quando si disinstallano patch problematiche.
  • Per far girare le applicazioni che supportano i side-by-side assemblies.
Sapevi già cosa fosse quell'enorme cartella WinSxS nella root di Windows?
Autore
Furio Borsi
Si appassiona al mondo digitale fin da bambino, con il glorioso Commodore 64, sul quale si diverte a scrivere semplici programmi in Basic e modificare giochi. Nel 1990 riceve in regalo il suo primo PC (i386), seguito un paio d'anni dopo da un i486dx. In questi anni affina le sue attitudini al problem solving, scassando hardware e software e divertendosi a rimetterlo a posto. ;) Diventa così "quello che se ne capisce" per i suoi familiari e amici, arrivando a collaborare con alcuni studi professionali per la gestione del parco macchine e dei server Windows. Finito il liceo, studia DAMS con indirizzo multimediale a Bologna e Imperia. Nel 2002, dopo un anno sabbatico a Londra, lavora come sviluppatore junior in un'azienda che produce software per database territoriali in ambito Pubblica Amministrazione. In questo periodo si avvicina con passione a problematiche sistemistiche e di network management su reti estese. Nel 2007 entra a far parte dello staff di Achab, per cui si occupa di formazione e supporto, in particolare riguardo a Kaseya, e gestione del parco macchine e della rete.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.