Business

Windows o non Windows?

30 Dicembre 2013

Server, desktop, portatili: una volta c’era sempre e solo Windows.

La rapida evoluzione del mondo informatico, la consumerizzazione dell’IT e l'ascesa dei dispositivi mobili ha contribuito alla diffusione di altre piattaforme in azienda.
Per capire quanto siano diffuse (parliamo principalmente di Mac e Linux) lo abbiamo chiesto ai nostri rivenditori tramite un sondaggio.

Sondaggio


Il 20% del nostro campione dichiara che nessuno dei propri clienti ha sistemi diversi da quelli Microsoft.
Ciò significa che ben l’80% degli intervistati in qualche modo ha clienti con sistemi diversi da Windows.
E fra questi un gruppetto (7%) dichiara che ben un quarto dei clienti non ha Windows.

Il fatto che non esista solo Microsoft come client è accertato e assodato
 
Abbiamo anche chiesto se la diffusione dei tablet contribuirà ad aumentare significativamente la diffusione di piattaforme non Microsoft in azienda.
E qui il nostro campione è perfettamente spaccato in due: per metà convinto che non cambierà lo scenario e per metà convinto del contrario.
Dall'ottimistico "Spero di sì" di Moreno al "Temo di sì" di Stefano, passando per "La produttività non si fa con i tablet" di Mario.

E se la situazione cambierà, in favore di cosa lo farà?

Per il 66% degli intervistati in favore della piattaforma Mac: più facile e con meno problemi rispetto a Windows (Marco dice che la gente è stufa dei problemi di Windows).
Mentre il 33% sostiene che Linux continuerà la scalata perché è stabile e tutto il software è gratuito.

 
E tu cosa ne pensi?
Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (1)

Io francamente sono un convinto "microsofttiano" (neologismo istantaneo). Non disconosco alcune migliori funzioni dei MAC, ma non sputo sul piatto dove mangio da anni solo per partito preso o per errori che ogni tanto si verificano. Sfido chiunque a progettare il sistema operativo perfetto. Quello che non si ferma mia, che non dà mai errori, che garantisce la compatibilità con tutto, che garantisce la piena stabilità con qualsiasi hardware, ecc.ecc. Io lavoro con Windows e anche con Mac. Programmo con Filemaker che tanti di voi conosceranno sicuramente. Bene… recentemente ho installato Filemaker 5 … si avete letto bene, Filemaker 5 su sistema operativo Windows 8.1 Funziona perfettamente e il cliente che ha il mio programma di contabilità che feci nel lontano 1999, gli funziona ancora egregiamente ed è pienamente compatibile. La forza di Filemaker è che da sempre, è un programma multipiattaforma. Quello che programmi per Windows gira su MAV e viceversa….Ad un cliente nuovo ho acquistato un Mac Air e dovendo fargli un programma nuovo, che dxeve anche girare su Windows……ho dovuto fargli acquistare l’ultima versione di Filemaker, la 13… perché MAC non ha la stessa compatibilità con le versioni del suo sistema operativo precedenti… E potrei andare avanti ancora a trovare un sacco di altre magagne che ci sono sui MAC. Vogliamo per esempio vedere quanti software di contabilità possono girare su MAC? E quanti su Linux? …..Quanti ce ne sono che girano su Windows? Quanto indotto ha procurato Windows nel mondo da quando è uscito? Quanto indotto hanno procurato gli altri sistemi operativi? Quando si analizzano progetti di portata così grande, non possiamo non tener conto di innumerevoli fattori e se si analizza bene e si mette tutto sul piatto della bilancia, io sono certo che Windows esce alla grande come vincitore! Con tutto il rispetto per Steve Jobs..

Mario Cappellotto,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.