Soluzioni tecniche

Windows Server 2012 R2: RDS su un unico server, domain controller

23 Settembre 2015

Premetto una cosa: sconsiglio vivamente l’implementazione dei servizi RDS su un domain controller, e la stessa linea è tenuta di Microsoft. Tenendo in considerazione il fatto che Windows Server 2012 standard consente di effettuare due installazione virtuali, senza la necessità di acquistare una nuova licenza server, si potrebbe implementare una VM per la gestione di Active Directory e una seconda VM per i ruoli RDS, tenendo il tutto separato e conforme con le linee guida.

Se stai leggendo queste righe, però, la pensi come i molti che mi hanno chiesto una guida per l’installazione su un singolo server dei ruoli AD e RDS. Ognuno è libero di suicidarsi come meglio crede, quindi ecco la guida richiesta. Pace all’anima tua. 🙂

Come prima cosa, ovviamente, ti serve un server di dominio. Ne ho realizzato uno che gestisce un dominio test (andreamonguzzi.local) e l’ho chiamato DC-RDS-SERVER. Ovviamente non dettaglierò step-by-step la creazione del domain controller, dando per scontato che sia già presente e pronto nell’infrastruttura, come da immagine che segue:


image

Ora devi avviare l’installazione del ruolo RDS tramite Server Manager, selezionando la voce Aggiungi ruoli e funzionalità:


image

Installazione di servizi desktop remoto:


image

Distribuzione standard:


image

Distribuzione di desktop basati su sessioni:


image

Nelle tre finestre successive, evidenzia il nome del domain controller e selezionalo cliccando sulla freccia, come da immagine:


image

Ricordati di attivare il flag accanto alla notifica di possibile riavvio, e quindi clicca su Distribuisci:


image

L’installazione dei ruoli inizia:


image

Al termine il server si riavvierà automaticamente:


image

Dopo il riavvio l’installazione riprenderà…


image

… e si concluderà:


image

Ecco che da Server Manager potrai vedere i servizi attivati con successo:


image

A questo punto dovrai configurare il servizio licenze, cliccando sull’icona come da immagine:


image

Seleziona il server con l’apposita freccia e clicca su Avanti:


image

Conferma cliccando su Aggiungi:


image

Al termine dell’installazione del ruolo potrai vedere, da Server Manager, la comparsa della relativa icona:


image

Ora, dal menù Strumenti devi selezionare la voce Terminal Services, e poi Gestione licenze desktop remoto:


image

Con il tasto destro, click sul nome del server e quindi Attiva server


image

Lasciando le impostazioni di default, compila i campi relativi alla società:


image

Se disponi delle licenze (nel mio caso ho implementato il laboratorio con l’idea di usare i 120 giorni di grace period), click con il tasto destro sul nome del server e quindi seleziona Installa licenze:


image

La configurazione delle licenze, ovviamente, farà sparire l’avviso di mancanza della configurazione del server di licenze:


image

Una volta fatto tutto, dovresti riuscire a collegarti da un altro computer, utilizzando l’IP del server e la porta di ascolto del protocollo RDP (che nel mio caso è stata modificata in 13389).


image

Fammi ribadire un concetto: sconsiglio questa soluzione, che dovrebbe essere utilizzata solo in casi estremi. Magari, prima di implementarla, contattami e vediamo se non esiste una soluzione alternativa. 

(Tratto dal blog andreamonguzzi.it)

Autore
Andrea Monguzzi
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.